BLG LOGISTICS ha siglato un nuovo business per la gestione di auto elettriche

23.07.20

53 veicoli elettrici sono arrivati presso l'AutoTerminal BLG di Bremerhaven

La società cinese AIWAYS ha scelto AutoTerminal Bremerhaven come prima struttura di movimentazione portuale per i suoi SUV elettrici, destinati al mercato europeo.

BLG LOGISTICS, fornitore di servizi logistici e portuali, ha gestito le attività scarico dei nuovi veicoli elettrici dalla startup cinese AIWAYS da una nave appartenente alla linea marittima Wallenius Wilhelmsen Ocean. Prima di continuare il loro viaggio verso la Francia, i veicoli saranno temporaneamente depositati presso l'AutoTerminal Bremerhaven. Durante questo periodo, BLG LOGISTICS si occuperà del controllo di qualità e dello sdoganamento per AIWAYS.

L’AutoTerminal di Bremerhaven gestisce, prepara tecnicamente e trasporta 2,1 milioni di veicoli all'anno. La struttura, sita nella città portuale può ospitare fino a 95.000 veicoli. AutoTerminal Bremerhaven è uno dei porti di movimentazione dei veicoli più grandi del mondo, dove attraccano, ogni anno, 1.300 navi che trasportano veicoli. Bremerhaven viene infatti scelto regolarmente da tutte le principali compagnie di navigazione dedicate al trasporto veicoli.

L’aumento di veicoli elettrici, sia nella movimentazione che nel trasporto, verificatosi negli ultimi anni, richiede cambiamenti nelle infrastrutture portuali così come nei concetti e nei processi logistici. Nella movimentazione e nel trasporto di merci portuali, il peso del veicolo è un aspetto chiave. Il peso maggiore dovuto alla presenza di batterie per la nuova tecnologia di azionamento influisce infatti sempre più sia sui volumi di carico che sul carico dei camion e dei vagoni ferroviari.

AIWAYS, fornitore di soluzioni di mobilità personalizzate, è stato fondato a Shanghai nel 2017. Nell'agosto 2020, sarà la prima startup cinese a lanciare SUV elettrici sul mercato europeo, debuttando con il modello U5. AIWAYS darà il via alla sua campagna di lancio in Germania, seguiranno poi in successione nel corso dell’anno Norvegia, Francia, Svizzera, Paesi Bassi e altri Paesi.

Press contact

Press officer

Contatto via telefono

Press officer

Contatto via telefono