BLG Logistics gestirà il nuovo terminal offshore per l'industria eolica del porto di Brema/Bremerhaven

L'amministrazione cittadina di Brema e BLG Logistics hanno sottoscritto l'accordo che assegna al gruppo portuale e logistico tedesco la gestione dell'Offshore Terminal Bremerhaven (OTB): il nuovo terminal che sarà dedicato allo sviluppo dell'energia eolica offshore e che rappresenta il più importante progetto infrastrutturale del porto della città tedesca degli ultimi dieci anni.

"L'impianto per il pre-assemblaggio e il trasbordo di turbine eoliche offshore sarà disponibile entro il 2019", ha detto Siering. "L’OTB garantisce brevi distanze tra la produzione industriale e la spedizione. Ciò rafforzerà in modo significativo la reputazione di Bremerhaven come location per il business offshore. Sarà allo stesso tempo un contributo importante per il successo a livello nazionale dell’utilizzo dell’energia verde, riducendo gli alti costi logistici necessari per la produzione di energia da impianti eolici off-shore ".

"Crediamo che l'OTB offre eccellenti strutture di trasbordo per l'intero settore eolico offshore", commenta Frank Dreeke, Chairman del Board BLG. "Non stiamo solo pensando a nuovi parchi eolici, ma anche al numero crescente di parchi già esistenti che richiedono manutenzione per il futuro, così come alla riparazione ordinaria degli stessi. Grazie alla sua esperienza in questo settore, BLG è uno dei principali provider europei di servizi logistici per le turbine eoliche offshore. Siamo lieti di aver impiegato l'esperienza che abbiamo acquisito in questo business per l'OTB e il Federal Land di Brema."

Bremenports GmbH & Co. KG è stata incaricata della progettazione e realizzazione del nuovo terminal dal Senate Department. "Il nostro obiettivo dichiarato era quello di avere il nuovo terminal gestito da una società di logistica con esperienza", ha detto Robert Howe, Managing Director di Bremenports. "Essendo da molto tempo nel mercato dell'energia eolica offshore e della logistica per carichi pesanti, BLG ha innegabilmente l'esperienza necessaria.”

Per trovare un operatore per l’OTB è stato istituito un bando a livello europeo. BLG sarà l’operatore dell'OTB per 30 anni. Il contratto firmato tra il Land federale di Brema e BLG garantisce a BLG una concessione per operare all’interno del terminale a proprie spese e rischio. In cambio, la società di logistica pagherà un diritto d'uso a Brema.

Il concetto di funzionamento previsto per il terminale si basa sull'esperienza di BLG come provider di servizi di logistica per l'industria eolica offshore: dal 2012, BLG ha offerto una soluzione provvisoria per lo stoccaggio e il trasbordo delle turbine eoliche su una sezione del Terminal Auto di Bremerhaven conosciuta come la penisola ABC, in cui la società è stata anche coinvolta nella costruzione di parchi eolici offshore come "Global Tech 1" e "Borkum West". Nel corso di questo lavoro, la BLG ha sviluppato e implementato con successo soluzioni logistiche innovative.

Il lavoro sull’OTB è iniziato alla fine del 2015 con l'installazione di sacchi geotessile ai piedi della diga. A questo ha fatto seguito la rimozione di alberi ai confini del sito dell'aeroporto. "Il lavoro sta procedendo secondo i piani", ha detto Howe. Munitions detection e clearance saranno completati entro la fine di aprile.

Howe è convinto che "saremo in grado di consegnare il nuovo terminal energia eolica per BLG alla fine del 2018 / inizio del 2019." Con i costi per un totale di 180 milioni di euro, il terminal è uno dei più grandi progetti infrastrutturali del decennio nel Land di Brema. Una volta a regime, due o tre jack-up vessels potranno operare sui ca. 500 metri di lunghezza della banchina.

Oltre all'importanza dell’OTB per l'economia Bremerhaven e gli sforzi in corso per sviluppare la parte meridionale di Fischereihafen in un hub importante per il business off-shore europeo, l’OTB svolge anche un ruolo chiave nella strategia di Brema per il raggiungimento degli obiettivi europei di salvaguardia del clima, che sono stati recentemente confermati dalla comunità internazionale al vertice mondiale sul clima a Parigi.

Stretta di mano per OTB: chairman BLG Frank Dreeke (destra) e amministratore delegato di Bremenports Robert Howe
Sigla dell’accordo a Bremerhaven (da sinistra): Michael Blach membro del Board di BLG, gli amministratori delegati di Bremenports Horst Rehberg e Robert Howe, Frank Dreeke Chairman del board di BLG e Ferdinand Moehring (BLG)

Consiglia questo comunicato

Condividi questo comunicato nei social network: